E’ morto in ospedale, dopo il malore che lo aveva colto mentre stava lavorando al distretto di Salviano. L’Azienda USL Toscana nord ovest esprime il proprio cordoglio per la prematura scomparsa di Alessandro Brignolo, 51 anni, originario di Torino, ma da tempo residente a Livorno con gli anziani genitori. Lavorava per la cooperativa Nuovo Futuro che da mesi stava seguendo gli aspetti amministrativi della campagna vaccinale per l’emergenza coronavirus. Alessandro era infatti addetto alla accettazione delle persone da vaccinare. Aveva lavorato prima per parecchi mesi all’interno dell’hub vaccinale del PalaModigliani, per passare poi al distretto di socio sanitario di Salviano dove stanno proseguendo le vaccinazioni.

Proprio lì al distretto di Salviano il cinquantenne è stato colto da un improvviso malore mentre stava svolgendo il proprio lavoro. Purtroppo nonostante il tempestivo intervento del personale medico medico presento, il rapido arrivo dell’ambulanza con il medico e il ricovero d’urgenza al pronto soccorso, giovedì sera mentre era ricoverato in ospedale è morto. La Azienda USL Toscana nord ovest rinnova così le sue condoglienze non solo lla famiglia di Alessandro, ma anche ai colleghi della Nuovo Futuro.