La danzatrice Chiara Salvati
La danzatrice Chiara Salvati

Livorno, 18 dicembre 2019 - Domenica 22 dicembre dalle ore 16.30 un viaggio nelle meraviglie della musica e del movimento con l’iniziativa ‘Sulle ali del vento’, un laboratorio di danza sufi con Chiara Salvati: appuntamento al centro Yoga time di via Grande 189. Un’occasione per andare alla scoperta della sacralità del ‘giro’, tipico della tradizionale danza sufi. Un modo coinvolgente per conoscerne la storia e capirne il significato profondo, che è spirituale e mistico allo stesso tempo, un ponte tra cielo e terra. L'intero universo ruota: possiamo guardare in alto e vedere le galassie o il nostro sistema solare, oppure possiamo pensare agli elettroni e ai protoni che girano negli atomi e persino osservare il movimento elicoidale delle strutture del dna: ogni cosa ruota, gira. La danzatrice Chiara Salvati, insegnante e ricercatrice che pratica la danza dei giri in modo spontaneo sin da molto piccola, offrirà l’opportunità di condividere la bellezza millenaria di questo movimento.

La sua arte si basa principalmente  sull'interpretazione della danza sufi in modo contemporaneo, portando in essa il gesto poetico e sacro. La rotazione vertiginosa, che scaturisce dal movimento, accelera per condurre la mente di chi danza fino a intrecciarsi con una dimensione cosmica e assoluta. La musica e il ritmo sono parte integrante di questo rito, caratterizzati da un incedere inesorabile: la scena stessa della danza si fa attimo dopo attimo sempre più solenne. Il corpo, le braccia e il volto viaggiano all’unisono nel trasporto mistico: la mano destra è rivolta verso l’alto per accogliere la grazia divina, mentre la sinistra guarda in basso e trasmette questo influsso sul mondo reale. L’evento di domenica al centro Yoga time sarà propizio al sedersi per condividere insieme lo spazio di silenzio nella ‘meditazione augurale’, a seguire si terrà un buffet vegano (prenotazione consigliata info@yogatime.it; 0586 951914; 347 5767573).

Chiara Salvati è una danzatrice, insegnante e ricercatrice che pratica la danza dei giri in modo spontaneo sin da molto piccola. La chiamata per la danza sufi rappresenta per lei una porta diretta all’anima: a metà strada tra il mondo dell’arte e quello umanistico, trova nella pratica dei giri dervisci il ponte tra corpo e spirito, un mezzo catartico e curativo. Studia con professori di danza sufi in Italia e all'estero, approfondendo la sua pratica presso il Centro Sufi Mevlevi negli Stati Uniti. Si laurea in sociologia nel 2011 e in psicologia nel 2014 e approfondisce i suoi studi sull’enneagramma come strumento di conoscenza spirituale e psicologica. Tiene abitualmente conferenze presso la Casa turca di Barcellona ed è dedita all’insegnamento. Chiara Salvati ama condividere la sua esperienza, guidando gli altri alla scoperta del loro potenziale interiore per diventare più integri attraverso il veicolo della danza. Nel suo metodo unisce la conoscenza psicologica e psico-spirituale alla danza sufi, il movimento fisico e la meditazione. Si esibisce come solista e in collaborazione con musicisti di prestigio in Italia e all'estero. Tra le sue collaborazioni ci sono l'Institut du Monde Arabe di Parigi, l'Auditorium Parco della Musica di Roma e l'Ateneu de Nou Barris di Barcellona.