Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Piombino, il fronte dell’acciaio ora fa leva sul gas

Piombino, i sindacati hanno incontrato Ferrari per la crisi Jsw: "Il Governo affronti la questione e dia una risposta complessiva"

Un sit in dei sindacati al ministero per la vicenda Acciaierie
Un sit in dei sindacati al ministero per la vicenda Acciaierie

Piombino, 3 aprile 2022 - Fronte comune dei sindacati: "Pronti per una fase negoziale se dovesse essere scelto Piombino come sito per il rigassificatore".

Fim, Fiom, Uilm, Uglm e Usb hanno incontrato il sindaco Francesco Ferrari e l’assessore al lavoro Sabrina Nigro per discutere dello stallo del progetto di rilancio dello stabilimento piombinese Jsw alla luce delle novità sull’interessamento del Governo per l’installazione di un impianto di rigassificazione e la vista dei tecnici Snam di giovedì scorso. "Da un lato nell’incontro l’amministrazione ha riconfermato quanto già anticipatoci anche dai presidenti di Regione Toscana Eugenio Giani e Autorità di Sistema Portuale Luciano Guerrieri, (incontrati al termine della conferenza stampa sul rigassificatre, ndr) ossia di un primo contatto per valutare il sentimento istituzionale di tale ipotesi. Dall’altro c’è stata piena condivisione sulla necessità che il nostro territorio non possa essere considerato solamente come un territorio di servizio, e che questa necessità nazionale debba coniugarsi con un’idea complessiva nella quale deve trovare risposta anche l’idea di rilancio dello stabilimento piombinese – incalzano i sindacati - a tale proposito fermo restando che per le organizzazioni sindacali la prospettiva dello stabilimento Jsw ha la priorità, hanno espresso apprezzamento per la sintonia di linguaggio e posizioni delle Istituzioni, proprio come le organizzazioni sindacali dei metalmeccanici che in questi giorni provano a fare fronte comune, convinte come sono del fatto che soltanto parlando come un unico soggetto territoriale si possa sperare essere visti come interlocutori. In vista di una possibile fase negoziale che inevitabilmente si aprirà, se quel progetto dovesse realizzarsi, le organizzazioni sindacali dei metalmeccanici si preparano anche attraverso un’assemblea unica di tutti lavoratori dello stabilimento che si terrà venerdì 8 aprile alle 14.30, ed una serie di iniziative delle quali verranno informati tutti i lavoratori e la cittadinanza".

m. p.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?