Quotidiano Nazionale logo
31 dic 2021

Autista aggredita da un gruppo di bulli

Livorno, la donna alla guida dell’autobus aveva chiesto ai ragazzi di indossare la mascherina. La loro reazione è stata verbalmente violenta

Il grave episodio è accaduto su un autobus di Autolinee Toscane
Il grave episodio è accaduto su un autobus di Autolinee Toscane
Il grave episodio è accaduto su un autobus di Autolinee Toscane

E’ stata ripetutamente aggredita verbalmente l’autista dell’autobus che aveva chiesto ad un gruppo di ragazzi di indossare la mascherina a bordo. "Da tempo - lamenta il presidente di AT, Gianni Bechelli – i nostri autisti e in particolare le nostre autiste sono oggetto di aggressione da parte di persone, non solo adolescenti. La situazione è peggiorata nel momento in cui al nostro personale abbiamo chiesto di cercare di far rispettare il più possibile sui bus le regole stabilite dall’autorità ai fini del contenimento della pandemia Covid-19. Se la maggior parte degli utenti ha mostrato un atteggiamento responsabile, non mancano episodi spiacevoli, di cui spesso sono vittime proprio le nostre autiste, da parte di una piccola minoranza di violenti che creano un fenomeno che non accettiamo. Per questo, mentre chiediamo alle autorità competenti di predisporre tutte le misure che riterranno opportune per tutelare l’incolumità delle nostre lavoratrici e dei nostri lavoratori, nello stesso tempo avvisiamo che Autolinee Toscane non tollererà più atteggiamenti violenti e che quindi procederà a porre in essere in ogni sede qualsiasi azione utile a proteggere la sicurezza delle proprie dipendenti e dei propri dipendenti". Questi i fatti riportati da Autolinee Toscane mercoledì 29 dicembre, un gruppo di giovani è salito su un bus guidato da un’autista donna. Alcuni di loro erano senza mascherine. L’autista ha fatto notare che senza non possono salire e che è obbligatoria per viaggiare. Le hanno risposto con frasi offensive, ma la fermezza dell’autista, che ha minaccito di chiamare le forze dell’ordine, ha fatto sì che tutti hanno indossato la mascherina. L’autobus è ripartito ma dopo solo due fermate i giovani hanno iniziato a disturbare gli altri utenti. Un signore li ha ripresicon severità e i ragazzi si sono calmati. Alla fermata successiva hanno suonato per scendere, ma uno di loro si è avvicinato ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?