Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Colpisce una donna con una caffettiera

Uno straniero è finito in carcere per violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale e per interruzione di pubblico servizio al pronto soccorso. Dovrà rispondere anche di lesioni aggravate nei confronti di una donna. Tutto è iniziato martedì mattina dopo le 7, quando è stato chiesto l’intervento di un’ambulanza in via Garibaldi dove è intervenuta anche una volante. A chiedere aiuto è stata una donna aggredita nella sua abitazione da un uomo conosciuto. Quando i poliziotti sono arrivati, la donna era già al pronto soccorso. La donna ha riferito che al culmine di una lite, il tunisino l’ha colpita con la caffettiera. E’ scattata la denuncia. Ma anche l’uomo poco dopo è arrivato al pronto soccorso. Davanti ai poliziotti ha sostenuto di essere stato aggredito dalla donna. Gli agenti, dopo avere appurato che lo straniero aveva numerosi precedenti penali, lo hanno portato in caserma. Lo straniero però ha dato in escandescenza, inveendo contro i poliziotti, colpendoli con calci e pugni. Gli agenti sono riusciti a bloccarlo solo con l’aiuto dei colleghi del posto fisso dell’Ospedale. Quando lo hanno perquisito gli hanno trovato in tasca un portafoglio con 360 euro, 10 grammi di cocaina e 2 cellulari. I cinque poliziotti intervenuti hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. Al termine degli accertamenti per lo straniero è stato disposto l’arresto in carcere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?