Sono peggiorate le condizioni dell’uomo arrivato dal Piemonte con il virus che poi ha provocato il contagio di un’intera famiglia residente. Il paziente è stato trasferito ieri sera in elisoccorso all’ospedale di Livorno perché aveva difficoltà respiratorie. Intanto la situazione è in evoluzione, "si sta provando a di...

Sono peggiorate le condizioni dell’uomo arrivato dal Piemonte con il virus che poi ha provocato il contagio di un’intera famiglia residente. Il paziente è stato trasferito ieri sera in elisoccorso all’ospedale di Livorno perché aveva difficoltà respiratorie. Intanto la situazione è in evoluzione, "si sta provando a di circoscrivere il più possibile la catena dei contatti. Stiamo seguendo più filoni per ricostruire i movimenti di tutta la famiglia". Il sindaco Angelo Zini riassume con queste parole la paziente attività di indagine e monitoraggio proseguita per tutta la giornata di ieri dopo la scoperta di 6 nuovi casi di Covid- 19 nel capoluogo isolano. Casi tutti quanti relativi ad un unico nucleo familiare di origine maghrebina composto da padre, madre e tre figli, di 18, 13 e 7 anni ai quali si è aggiunto in questi giorni il fratello della donna, residente a Biella, venuto all’Elba a trovare la sorella. Ieri sono stati eseguiti i primo tamponi su tre colleghe della donna che lavora in un ristorante e su due amici del 18 enne subito individuati come ‘contatti stretti’. Oggi verranno sottoposti all’esame altri 7-8 amici del ragazzo e verrà deciso se estendere o meno l’accertamento anche alla scuola limitatamente agli alunni che potrebbero avere avuto contatti con i due bambini più piccoli. L’indagine per individuare eventuali frequentazioni a rischio è stata estesa anche alla comunità islamica. A preoccupare rimangono però i movimenti del 18enne. "Continuiamo a tenere alta l’attenzione – dice il sindaco - soprattutto sulla scuola e sul mondo dello sport. La media Pascoli e la primaria di Casa del Duca hanno aperto regolarmente.

R.M.