Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Corso di italiano per i genitori dei bambini stranieri

Un sostegno all’integrazione promosso dal Soroptimist in collaborazione con le Benci

Soroptimist International Club di Livorno ha promosso un service nella scuola primaria Benci frequentata in larga parte da scolari stranieri di varie provenienze. La Presidente del Club, Maria Raffaella Calabrese De Feo, ha proposto alla dirigente della scuola un corso di lingua italiana destinato ai genitori dei bambini stranieri presenti nell’Istituto, e non solo, facendosi tramite di un’offerta formativa fortemente inclusiva. A motivare questa proposta è stata la lunga esperienza di insegnamento di lingua italiana a lavoratrici straniere, maturata durante un service del Soroptimist Club durato dodici anni, dal 2005 al 2012, tenuto da quattro insegnanti volontarie e coordinato dalla Calabrese De Feo, un’esperienza di grande utilità che per i frequentanti è stata anche un’occasione di accoglienza e solidarietà. Così scaturita la proposta di un nuovo corso, che ha trovato immediata accoglienza grazie alla disponibilità della preside delle Benci. La collocazione in una scuola e l’inserimento in un progetto didattico preesistente, rende più solida e connotata questa esperienza. Il Soroptimist Club infatti è all’interno di un accordo di rete denominato ‘La Scuola che cammina’, già sottoscritto da diversi soggetti (il Comune di Livorno, l’Arma dei Carabinieri, il Comitato provinciale dell’Unicef e molti altri) per collaborare alla realizzazione di progetti educativi e di promozione culturale e sociale in un quadro formativo globale. Le lezioni si tengono ogni martedi dalle 14 alle 16. I frequentanti, oggi già 32, sono affidati a quattro insegnanti volontarie, tre proposte dal Soroptimist, una da Unicef, che si i sono suddivise gli allievi in base alla conoscenza dell’italiano.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?