Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
29 mag 2022

"Disabile cacciato? Un malinteso. Normale il cambio turno alle 23"

"Lo chiariamo a tutti al momento della prenotazione che alle 23 la serata è riservata ai giovani"

29 mag 2022
Valerio Vergili, garante delle persone con disabilità,. ha preso a cuore la storia della. madre di Massimo Casalini
Valerio Vergili, garante delle persone con disabilità
Valerio Vergili, garante delle persone con disabilità,. ha preso a cuore la storia della. madre di Massimo Casalini
Valerio Vergili, garante delle persone con disabilità

Livorno 29 maggio 2022 - «Prima hanno invitato i più anziani ad uscire poi, mi hanno cacciato dal locale. Hanno detto è meglio che vai via, sennò i giovani ti assaltano». A parlare è Valerio Vergili, disabile in carrozzina e garante delle persone disabili del Comune di Livorno. I fatti sono accaduti venerdì sera all'interno di un locale all'ippodromo Caprilli. A riportare la notizia sabato 28 il giornale La Nazione. Vergili  ha raccontato che era a cena e con lui c'erano i giocatori della squadra Famiglia Coraggio Social Basket, alcuni loro familiari e altri amici.

«A fine serata verso le 23 uno degli operatori del locale - sottolinea il garante - si è avvicinato e ci ha invitato ad andare via perché dalle 23 in poi gli spazi sarebbero stati riservati per clienti più giovani di noi. E che anche io in quanto disabile non potevo rimanere. A queste parole abbiamo reagito chiedendo perché. Prima però che gli animi di surriscaldassero, ho preferito pagare il conto e ce ne siamo andati via sottolineando però l'atteggiamento discriminatorio verso i miei compagni e verso di me».  «Si è trattato di un episodio intollerabile. Noi volevamo trattenerci ancora per festeggiare il prossino avvio l'8 luglio del Palio del Basket», prosegue Vergili.

Parla di malinteso chi quella sera lavorava lì. «Il venerdì e il sabato dopo una certa ora la serata è riservata ai giovani, lo chiariamo a tutti in fase di prenotazione - dice - . E non ho cacciato Valerio, gli ho anzi detto che sarebbe potuto rimanere senza problemi. Ho solo spiegato di fare attenzione al momento dell'ingresso delle persone».

«Sono andato all'ingresso perchè iniziavano a entrare i ragazzi - prosegue uno degli operatori del locale - e quando sono tornato Valerio era andato via. Se me l'avesse chiesto avrei detto che sarebbe potuto rimanere. È stato solo un malinteso e mi dispiace molto».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?