Donoratico, manca la sicurezza nel cantiere: denunciato un imprenditore edile

I carabinieri hanno riscontrato irregolarità nella mancanza da parte della ditta del Piano di montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi

Carabinieri

Carabinieri

Livorno, 15 maggio 2024 - Un imprenditore edile di 60 anni è stato denunciato e sanzionato per quasi duemila euro dai Carabinieri del NIL di Livorno e della Stazione Carabinieri Forestali di Cecina. Prosegue dunque in modo serrato la campagna di controlli in materia di sicurezza sul lavoro da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Livorno e del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro con il contributo anche dei Carabinieri Forestali di Cecina tesa a garantire la sicurezza dei lavoratori e limitare incidenti che troppo spesso hanno conseguenze nefaste.

In particolare, nel corso di accurata ispezione condotta all’interno di in un cantiere della zona di Donoratico, i Carabinieri hanno riscontrato irregolarità nella mancanza da parte della ditta del Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio dei ponteggi. Si tratta del documento tecnico che rappresenta un punto di riferimento nodale del cantiere per tutto quanto afferisce tali attività e che pertanto la deve obbligatoriamente essere tenuto a disposizione in loco trattando direttamente aspetti e procedure il cui rispetto si riverbera direttamente sulla sicurezza del personale impiegato nel cantiere. Per l’accertata mancanza che assume rilievo penale in seno alla disciplina normativa di settore l’uomo, oltre la sanzione amministrativa di circa 2000 euro, è stato deferito all’autorità giudiziaria di Livorno competente.

Maurizio Costanzo