Elisa Bartolotti, 35 anni, si fa chiamare Elisa Bella
Elisa Bartolotti, 35 anni, si fa chiamare Elisa Bella

Pontedera, 5 gennaio 2019 - Quando da piccola, siamo negli anni ’90, sognava di diventare una rockstar, una celebrities, voleva diventare una diva del cinema come Marilyn Monroe. Elisa Bartolotti, 35 anni nata e cresciuta a Pontedera, oggi è una modella, in arte si fa chiamare Elisa Bella, ha posato per la copertina della rivista Playboy, ha 200mila followers su Instagram e lunedì 7 gennaio apparirà in televisione ad Avanti un altro, programma di Canale 5 con Paolo Bonolis.

Partita dal liceo sociopsicopedagogico Montale di Pontedera, guidata dalla sua aspirazione, quali sono stati i suoi primi passi?

«Ho lavorato due anni come barista nella discoteca Boccaccio, poi come hostess in altre discoteche e in più ho fatto concorsi di bellezza come Miss Muretto e le selezioni di Miss Italia. Poi i primi contatti con fotografi di Milano e lo scatto per la copertina di Playboy. A primavera prossima uscirò ancora su questa rivista».

Ad una ragazza che vorrebbe fare il suo percorso e diventare una modella cosa consiglia?

«Di procedere per gradi, senza bruciare le tappe. Mantenere la freschezza e la spontaneità. I concorsi di bellezza sono un ottimo trampolino di lancio, ti permettono di misurarti. Consiglio alle ragazze di impegnarsi molto nella cura del proprio corpo e dello stile di vita, a partire dall’alimentazione fino alla cura del sonno, io dormo circa 10 ore al giorno. Molto importante è il viso, deve essere molto espressivo e comunicativo. Infine consiglio di aspettare il più possibile a posare nude e di non scendere mai a compromessi».

A 25 anni l’amore l’ha strappata da Pontedera e dalla famiglia portandola a Livorno dove vive con il fidanzato da dieci anni. I suoi genitori sono gelosi della sua carriera?

«All’inizio erano gelosi poi hanno capito che sono una ragazza intelligente e che sapevo fare le scelte giuste. Sarò sempre la loro bambina, sono orgogliosi di me e sono contenta che si sono saputi fidare».

Elisa che rapporto ha con lo sport e con il calcio in particolare?

«Sono tifosa della Juventus, amo Dybala e stimo la professionalità di Cristiano Ronaldo. Pubblico molte foto con la maglia bianconera e devo dire che da quando metto foto in intimo su Instagram con la maglia della Juve e i pronostici sportivi i like alle mie foto si sono impennati. Questo anche perché cerco di essere spontanea, nelle dirette sui social si vede com’è Elisa nella realtà, senza ritocchi, con i miei difetti e particolarità e questo piace. Anni fa lavorai per un programma televisivo Donne nel pallone che parlava della Fiorentina e lì capii che volevo diventare una giornalista sportiva. Un altro sogno che ho nel cassetto e che spero presto di poter realizzare».