Quotidiano Nazionale logo
22 mar 2022

’Figli di un Dio ubriaco’ al Metropolitan

Domani alle 21 sul palco del Teatro Metropolitan andrà in scena ‘Figli di un Dio ubriaco’, prodotto da ‘Balletto Civile’. Si tratta di un progetto nato su commissione del Teatro Ponchielli di Cremona e del Festival di Montepulciano intorno all’opera del compositore Claudio Monteverdi che rientra nella rassegna di ContaminaOff. ‘Figli di un Dio ubriaco’ è il ritorno di Balletto Civile alla scena dopo il lockdown, uno spettacolo con un cast molto numeroso che varia dai 9 ai 76 anni. Creato come un film di montaggio serrato ingloba la partitura dei Madrigali di Monteverdi come una terra antica e fertile sulla quale costruire un possibile fragile futuro. La straordinaria attualità del Barocco consiste in una spregiudicata libertà di un’arte capace di sperimentare all’infinito e in tutte le direzioni la propria potenza significativa e questo ci appare di sorprendente attualità rispetto alla complessità delle dinamiche proprie del progetto contemporaneo. Dodici interpreti in scena tra attori, performer e danzatori per far esplodere sulla scena uno spaccato di umanità: quasi due ore di spettacolo nel quale entrano in gioco, per similitudine con la vita del compositore, riflessioni sull’oggi e sull’identità data all’uomo dal lavoro. I biglietti sono in vendita sul portale www.eventipiombino.it e dalle 16 di domani alla biglietteria del Metropolitan.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?