Quotidiano Nazionale logo
11 mar 2022

Gatti uccisi, l’appello degli animalisti: la taglia è salita a 7mila euro

Continuano le indagini da parte dei Forestali su questi gravi episodi

Negli ultimi mesi ci sono stati diversi episodi di gatti uccisi e decapitati a Livorno, una strage senza colpevoli
Negli ultimi mesi ci sono stati diversi episodi di gatti uccisi e decapitati a Livorno

Livorno, 12 marzo 2022 - Arriva a 7mila euro (era partita da 3000 per poi salire a 5000) la taglia che l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (Aidaa) mette a disposizione di coloro che, con informazioni fornite alle pubbliche autorità, in forma diretta e non anonima e con la successiva testimonianza, aiuterà ad individuare e far condannare chi ha messo in atto "la strage criminale di decine di gatti – precisa l’associazione Aidaa – che nei mesi scorsi sono spariti e sono stati ritrovati uccisi". Molti di questi felini erano scomparsi nella zona di Montenero. Fu il ritrovamento di alcune teste mozzate di gatti a far scattare l’allarme. Fu invocato l’intervento delle forze dell’ordine. Prima si interessò del caso la polizia municipale, poi è stato affidato ai carabinieri forestali che stanno tuttora indagando.

"Purtroppo ad oggi non ci sono ancora persone indagate per questa vera e propria strage, - sottolinea l’associazione animalista – e il rischio che i gatti possano riprendere a sparire a Livorno dopo la pausa di questi giorni è alto. Noi abbiamo perciò deciso di aumentare la ricompensa e allo stesso tempo tenere alta l’attenzione sui gatti domestici nel mirino dei criminali. Siamo anche certi che qualcuno conosce la verità e forse davanti alla posso bile ricompensa, molto allettante ora, si deciderà a parlare. Dovrebbe bastare il senso civico, ma come sappiamo il denaro contante aiuta a sciogliere le lingue anche quelle dei più reticenti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?