Quotidiano Nazionale logo
18 feb 2022

’Giocosport’ festeggia vent’anni I più piccoli tornano in pista

Gli eventi sono possibili dato che la curva dei contagi è tornata a scendere

Luigina Fabiani (Miur)
Luigina Fabiani (Miur)
Luigina Fabiani (Miur)

Vent’anni di Giocosport, vent’anni di sinergia tra Amministrazione Comunale, Coni e scuole. Tutto questo per i bambini delle scuole primarie, per prepararli, attraverso l’attività motoria, ad approcciarsi nella vita dei grandi. "Non c’era miglior maniera di festeggiare, finalmente torna un evento di festa che dà un ulteriore lustro alla città dello sport per antonomasia – ha detto il sindaco Luca Salvetti – stiamo andando avanti con tutto quello che dovevamo fare con attenzione e sensibilità. Festeggiamo bene questi 20 anni". Dopo lo stop forzato a causa pandemia, la manifestazione è ripartita forte e, fino a maggio, coinvolgerà oltre 2600 alunni di tutte le scuole primarie della città. L’obiettivo sarà quello di consentire un’attività a tutti i bambini che tanto hanno sofferto in questi mesi: "Abbiamo controllato la curva dei contagi. Appena c’è stata la possibilità abbiamo deciso di ripartire lasciando libere le scuole di aderire o meno – ha detto il delegato provinciale Coni Gianni Giannone - Nel mondo dello sport c’è una regressione importante, le società sono in difficoltà. Le scuole hanno capito che per prime dovevano dare un messaggio per far divertire e far ripartire i bambini". L’attività offerta ai bambini sarà, per gli alunni del primo ciclo, quella motoria di base, volta alle capacità coordinative. Per quanto riguarda le terze, quarte e quinte saranno offerti insegnamenti dei propedeutici delle discipline sportive, dall’atletica leggera al baseball, passando per calcio, pallavolo e orienteering. Giocosport inizierà a marzo e durerà fino alla fine dell’anno scolastico. "Questa iniziativa è ben vista dalle s primarie, sappiamo quanto sia importante la pratica motoria nei bambini – ha detto la prof.ssa Luigina Fabiani del Miur - La costruzione emotiva, l’accettazione del ruolo degli altri, la capacità di socializzare e integrarsi. Fare attività sportiva per questi ragazzi è fondamentale e soprattutto è importantissimo che non ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?