Elba, traghetto in avaria si ferma in mezzo al mare. Soccorso e trainato

Nuovi disagi nei collegamenti con l’isola

Il rimorchiatore scorta in porto a Piombino il traghetto in avaria
Il rimorchiatore scorta in porto a Piombino il traghetto in avaria

Portoferraio 9 gennaio 2024 – La flotta Moby fa acqua da tutte le parti. Oggi, 9 gennaio, un altro guasto tecnico. L’ennesimo. Alle 10 e 51, con appena un minuto di comporto dall’orario, il traghetto Moby Baby Two staccava gli ormeggi da Portoferraio. Ma quasi arrivato in prossimità dell'isola di Palmaiola, rallentava visibilmente l’andatura.

I soccorsi al traghetto
I soccorsi al traghetto

Poco dopo l’annuncio all’altoparlante: “Il traghetto è in ritardo di 40 minuti per un guasto tecnico”. Nessuna ulteriore spiegazione dal personale di bordo, seppur più volte sollecitato dai passeggeri, alcuni dei quali con impegni urgenti in continente.

“Sulla nave non c’era tantissima gente - ha commentato un signore di Cecina che stava rientrando a casa dopo una trasferta all’isola d’Elba per lavoro - siamo partiti regolarmente, dopo è una tranquilla navigazione, giunti in prossimità del Cavo, la Moby ha rallentato la navigazione. Non siamo riusciti ad entrare in porto finché non sono arrivati i soccorsi. Ora, io per l’appunto sto rientrando a Cecina con una certa premura, perché devo accompagnare mio padre che deve sottoporsi alla radioterapia all’ospedale di Livorno, dovremmo essere lì alle 14”.

Dopo una lunga attesa davanti al porto di Piombino, intorno alle 12 e 20 è arrivata la nave pilotina per condurre il traghetto in porto. Alle 12,55 finalmente lo sbarco.

Il disagio non è un caso isolato. Non più tardi di due giorni fa il 7 gennaio scorso, era stato annullato il penultimo traghetto Moby delle 20 e 30 in partenza da Piombino, costringendo i molti elbani già saliti a bordo, a scendere dalla nave per attendere in banchina, a dita incrociate, l'ultimo traghetto delle 22 e 30.

Tra loro il consigliere regionale Marco Landi, che aveva poi segnalato la cosa alla stampa. Ma basta scorrere la cronaca per trovare numerosi altri guasti tecnici dell'ultim'ora, avarie che hanno di volta in volta interessato diversi traghetti della flotta Moby. Lo stesso Moby Baby Two è stato vittima di un'avaria nel luglio scorso causando code e grossi disagi sul porto di Piombino.