Quotidiano Nazionale logo
15 mar 2022

I ragazzi delle medie per la pace Musica e bandiere davanti al Comune

Alla manifestazione anche il sindaco Fedeli "Basta con il massacro di persone innocenti"

"Mi dispiace, ma io non voglio fare l’Imperatore, non è il mio mestiere. Non voglio governare, né conquistare nessuno. Vorrei aiutare tutti se possibile. Noi tutti vogliamo aiutarci. Vogliamo vivere della reciproca felicità". Con la lettura di questo brano, tratto da ‘Il Dittatore’ di Chaplin e molti altri testi scritti dai ragazzi e dalle ragazze, le classi della scuola secondaria di primo grado Cielo d’Alcamo di Bibbona hanno voluto manifestare la loro idea di pace nella piazza del mercato a Bibbona. Accompagnati dai loro docenti e dagli insegnanti del Laboratorio artistico musicale guidato dal Maestro Maurizio Morganti, hanno suonato brani musicali che hanno coinvolto i presenti. Con il suo intervento, il sindaco Massimo Fedeli ha sottolineato quanto sia importante continuare a chiedere di fermare le armi e la guerra, tutte le guerre, far prevalere la diplomazia e non vedere più innocenti che perdono le loro vite sotto i bombardamenti. "Non è più accettabile la visione di immagini che pensavamo ormai solo appartenere al passato o ai libri di storia", ha concluso Fedeli. Hanno preso parte all’iniziativa anche la dirigente, Caterina Startari, il vice sindaco Enzo Mobilia, che ha esortato tutti a lanciare un grido liberatorio di ‘pace’ e la consigliera comunale Manuela Pacchini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?