Quotidiano Nazionale logo
10 feb 2022

Il Forte Falcone, Porta a Mare e Linguella passeranno presto dal ministero al municipio

Il ministero della Cultura, l’Agenzia del Demanio e il Comune di Portoferraio hanno sottoscritto a Firenze gli accordi di valorizzazione per il trasferimento dei beni Forte Falcone, Porta a Mare e Complesso della Linguella a Portoferraio. "Stiamo finalmente arrivando – ha detto il sindaco Angelo Zini - alla conclusione di un percorso molto lungo e complesso, ma estremamente importante e gratificante per Portoferraio e, credo, per tutta l’Elba. Questi tre beni simbolo stanno per approdare definitivamente nel patrimonio del Comune. E’ solo una prima parte del percorso che deve ancora continuare per fare in modo che tutto il patrimonio culturale ancora nelle mani del demanio possa passare al Comune diventando così a tutti gli effetti un bene della nostra città". Il Forte Falcone costituisce uno dei due forti della città. Il programma di valorizzazione prevede il completamento di opere di restauro e conservazione. Il Complesso monumentale è costituito dalla torre del Martello, dal museo archeologico e dai bastioni. Il programma prevede di potenziare alcuni servizi, come un bookshop nel museo, l’utilizzo di alcune aree da destinare a concerti e manifestazioni e la creazione di laboratori per bambini. La Porta a Mare rappresenta un elemento centrale per la piena informazione e promozione turistica che il programma di valorizzazione intende accrescere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?