Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Il sindaco spiega: "I controlli ci sono"

"La qualità dell’aria è continuamente monitorata dalla centralina di rilevazione di Stagno che fornisce valori nella norma e visibili da tutti sul sito di Arpat". Ecco la risposta che ha dato ieri il sindaco di Collesalvetti Adelio Antolini dopo essere stato informato dell’esposto sulla raffineria di Stagno presentato in Procura della Repubblica a Livorno da Greenpeace Italia, Medicina Democratica e Pro Natura. "Attualmente è in corso anche una campagna di indagine attraverso un mezzo mobile di Arpat pianificata, per audit periodici di confronto dei dati di alcuni analizzatori della stazione di LI-Stagno stessa, in particolare PM10, PM2,5, H2S ed NOx per terminare con dati di campo in zona urbana-industriale. Saranno monitorati per quests fase conoscitiva gli analizzatori dei composti solforati e dei composti idrocarburici di recente acquisiti da Arpat". Sull’incidente in raffineria del 30 novembre 2021 sempre il sindaco ha precisato: "Ha avuto impatti trascuabili sull’ambiente, come registrato dalle misurazioni svolte da Arpat". Per quanto riguarda la salute della popolazione, Antolini ha concluso: "Il Comune di Collesalvetti ha partecipato con il Comune di Livorno al protocollo sottoscritto con la Regione Toscana per lo sviluppo di indagini epidemiologiche di dettaglio nelle aree SIN e per arrivare ad accordi di programma con il Ministero Transizione Ecologica MTE per la bonifica delle aree di Stagno".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?