Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

In sette all’ospedale per intossicazione

Livorno, un guasto alla cucina poteva risultare fatale a una famiglia con tre donne, un uomo e tre bambini tutti ricoverati

Potevano morire tutti e sette. Un’intera famiglia ha rischiato di morire intossicata dal monossido di carbonio.

È accaduto ieri mattina poco prima delle 9 in via Maggi. All’ultimo piano di un palazzo ci abita una famiglia di cittadini stranieri, quattro adulti e tre bambini, un uomo di 46 anni, tre donne di 24, 38 e 61 anni e tre bambini di 6 mesi, 8 mesi e 2 anni.

Poco dopo essersi alzati hanno iniziato a sentirsi male. Tutti e sette. Comprendendo quindi che qualcosa di grave stava accadendo, per fortuna hanno avuto la forza di chiamare i soccorsi. Le ambulanze della Misericordia Antignano e della Svs Ardenza sono giunte sul posto in poco tempo, e così tutti e sette i componendi della famiglia sono stati prima soccorsi, poi accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale di Livorno per gli accertamenti. Quando è emerso che i sette erano stati intossicati da una fuoriuscita di monossido di carbonio i sanitari hanno deciso di trasferire tutti in camera iperbarica per il trattamento del caso. Quindi i bambini sono stati trasportati al Meyer di Firenze, gli adulti sono stati invece indirizzati all’ospedale fiorentino di Careggi.

Oltre alle tre ambulanze nell’appartamento di via Maggi ieri mattina alle 9 sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Livorno che hanno avviato le indagini per risalire alle cause che hanno determinato l’intossicazione delle persone soccorse. La causa sembrerebbe da far risalire ad un vecchio piano cottura difettoso. Senza quindi il blocco del gas a fornello spento. Ma gli accertamenti dei pompieri anche su questo faranno chiarezza. Ieri mattina intanto residenti della zona quando hanno visto arrivare sul posto tre ambulanze e i vigili del fuoco hanno temuto il peggio. Per fortuna la prontezza nel chiamare i soccorsi ha salvato la vita all’intera famiglia. Anche perchè l’intossicazione da monossido di carbonio rappresenta purtroppo una delle più comuni cause di morte per intossicazione inalatoria. Infatti l’avvelenamento da monossido di carbonio avviene in maniera subdola. Si tratta di un gas incolore e inodore. E anche i sintomi manifestati dagli intossicati sono piuttosto generici. E’ necessario intervenire in maniera tempestiva perchè spesso l’intossicazione da monossido di carbonio presenta risvolti tragici, quali il coma e la morte. Come purtroppo è accaduto spesso, specialmente per il cattivo funzionamento delle stufette a gas.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?