Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

La guerra agli invasori nazisti Vada ricorda l’operazione Herring

La rievocazione dell’aviolancio Folgore con gli aerei Usa

Vada e Rosignano protagoniste della Liberazione anche del nord Italia. La sera del 20 aprile 1945, decollarono dal campo di volo della seconda guerra mondiale di Rosignano Marittimo, a sud della frazione di Vada, 14 velivoli statunitensi con 226 paracadutisti italiani appartenenti allo Squadrone da Ricognizione Folgore (noto come “Squadrone F”, al comando del Capitano Carlo Francesco Gay) ed alla Centuria Nembo.

L’aviolancio di guerra – unico nella storia su territorio nazionale – condotto alla vigilia dello sfondamento della “Linea Gotica”, ebbe lo scopo di infiltrare piccole pattuglie di paracadutisti italiani con compiti di sabotaggio, dietro le linee tedesche, per facilitare l’avanzata delle forze alleate e completare la liberazione del territorio nazionale dalle truppe naziste.

Per commemorare l’operazione e ricordarne i caduti, il 185° Rrao, erede dello “Squadrone F”, oggi, venerdì 22, celebrerà la ricorrenza con un aviolancio in caduta libera da un elicottero del 3° Reggimento Elicotteri per Operazioni Speciali (REOS).

L’inizio della manifestazione è previsto per le 9 con il lancio dimostrativo di paracadutisti sui campi che fiancheggiano via del Novanta, mentre alle ore 10.30 la cerimonia proseguirà presso “I Due Casoni” con la deposizione di una corona d’alloro al monumento dedicato ai Caduti dell’Operazione Herring.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?