Quotidiano Nazionale logo
12 mar 2022

Limoncino, la terza notte al freddo

I frontisti sono messi a dura prova ma non si arrendono e presidiano la strada per evitare l’arrivo dei tir

È trascorsa anche la terza notte per i cittadini del Comitato contro la discarica al presidio di via del Limoncino, con lo scopo di non far passare i camion carichi di rifiuti diretti all’impianto della famiglia Bellabarba, gestito dalla società Livrea.

Ed anche questa volta, Infatti anche questa volta i camion non sono arrivati. Riscaldandosi sempre con la legna messa ad ardere in un bidone, gli irriducibili frontisti di via del Limoncino hanno sfidato il perdurante gelo notturno che li sta mettendo a dura prova. Come ha annunciato quattro giorni fa uno dei loro portavoce, Riccardo Mazzoncini, "la protesta con il presidio notturno proseguirà ad oltranza, in attesa di una risposta delle autorità tra le quali la Questura di Livorno in merito al transito dei camion in via del Limoncino. Ci sono sentenze chiare con le quali si fa divieto ai mezzi pesanti di percorrerla per arrivare alla discarica".

Ha sottolineato sempre Mazzoncini: "Sul tavolo del Questore Roberto Massucci è arrivato il nostro ultimo esposto, con tutta la documentazione che è stata allegata dal nostro legale, per dimostrare le nostre ragioni". Sulle dichiarazioni del sindaco Luca Salvetti rese giovedì (all’incontro pubblico a Salviano sulla nuova collocazione del mercato ortofrutticolo) riguarda la vicenda della discarica, sempre Mazzoncini ha commentato: "Le parole del sindaco ci hanno fatto capire quanto complessa sia ancora questa situazione e che dovremo attendere ancora chissà quanto per avere delle risposte". Il sindaco Salvetti ha infatti ribadito: "Nel 2019 alla conferenza dei servizi in Regione sulla discarica non parteciparono né Arpat, né il Comune. Quando sono diventato sindaco sono andato alla conferenza dei servizi con l’assessore Giovanna Cepparello per portare avanti le istanze e le perplessità del Comune sulla discarica. E allo stato attuale i camion possono passare in via del Limoncino".

Il frontista Mazzoncini ha perciò rinnovato l’appello alla città del Comitato contro la discarica: "Visto che i tempi di attesa per una risposta risolutiva rischiano di essere ancora lunghi, pur auspicando che non sia così, chiediamo ancora una volta ai livornesi di appoggiarci in questa forma pacifica di protesta".

Intanto anche domani, domenica 13 marzo, si replicherà con l’assemblea aperta del Comitato. Appuntamento alle 11 al presidio in via del Limoncino. Alle 13 invece pranzo sociale con lo slogan ‘Vieni e porta cosa vuoi’. I partecipanti sono invitati inoltre a portare tavolini e sedie. Un altro pic-nic per sensibilizzare i livornesi su questa vicenda che sta tenendo banco da oltre dieci anni.

Monica Dolciotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?