Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
19 giu 2022

Meno corse mancano gli autisti L’azienda offre alloggio gratuito

19 giu 2022

Mancano autisti, ridotte le corse dei bus all’Elba. Autolinee Toscane lancia un appello e offre l’alloggio gratuito. Già da questo fine settimana alcune corse sia urbane che extraurbane sull’Isola d’Elba saranno momentaneamente sospese. Autolinee Toscane ha già avvisato gli utenti dei possibili disagi sui canali social. Tutti gli aggiornamenti in tempo reale sono visibili sulla pagina dedicata all’Elba www.at-bus.ititelba. Le difficoltà riguardano la mancanza di un numero sufficiente di autisti tale da garantire il servizio nella sua completezza. AT da tempo ha iniziato una ricerca a tappeto che si è svolta e si sta svolgendo sia al proprio interno di autisti disposti al trasferimento temporaneo per i mesi estivi, sia all’esterno nei centri per l’impiego, nelle agenzie di lavoro interinale e contattando a uno a uno tutti gli autisti presenti nelle vecchie graduatorie. Una ricerca che però ha incontrato molti problemi nonostante che l’offerta di AT prevede oltre e in aggiunta al normale trattamento economico anche la garanzia di avere un alloggio gratis per i mesi trascorsi a lavorare sull’isola. Questa azione di ricerca straordinaria AT l’ha predisposta proprio perché per l’Isola d’Elba sta realizzando, assieme al Comune di Portoferraio, una azione straordinaria (attraverso l’Elba Pass e altre misure specifiche, e un piano di comunicazione regionale per residenti e turisti) volta a incrementare il trasporto pubblico e a ridurre l’uso dei mezzi privati. "Del resto - spiega il presidente di AT Gianni Bechelli (nella foto insieme al presidente Jean-Luc Laugaa - la carenza di autisti è oramai un dato strutturale che riguarda non solo Autolinee Toscane e la Toscana, ma tutta Italia e tutta l’Europa. Il problema si registra in maniera assai rilevante in aree particolari come l’Isola d’Elba, dove si intersecano due problemi. Da una parte i collegamenti con la terraferma che rendono più costoso un pendolarismo quotidiano. Dall’altra, soprattutto nel periodo estivo, la possibilità di trovare un alloggio a costi sostenibili e compatibili con il proprio salario mensile. Da qui la decisione della nostra azienda di garantire, a nostre spese e quindi gratuitamente per il lavoratore, anche l’alloggio agli autisti che decidono di trasferirsi per l’estate all’Elba".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?