Quotidiano Nazionale logo
18 feb 2022

Nasce Cia Etruria: unite 6mila aziende

Cinzia Pagni la nuova presidente della confederazione che mette insieme le province di Livorno e Pisa

Cinzia Pagni, già presidente della Cia Livorno, è stata eletta all’unanimità dall’assemblea
Cinzia Pagni, già presidente della Cia Livorno, è stata eletta all’unanimità dall’assemblea
Cinzia Pagni, già presidente della Cia Livorno, è stata eletta all’unanimità dall’assemblea

E’ nata Cia Etruria. Una confederazione unica degli agricoltori per i territori delle Province di Livorno e di Pisa. Si tratta di una operazione di grande portata per il sistema Cia e per il comparto agricolo territoriale. L’Assemblea elettiva che si è svolta a Volterra ha espresso grande compattezza e forte motivazione. I delegati hanno eletto il Consiglio Direttivo composto da 35 membri. La scelta di Volterra per lo svolgimento dell’Assemblea Elettiva non è stata casuale. La città ha avuto per il 2022 il riconoscimento di Città toscana per la Cultura, una cultura legata ad una storia plurimillenaria che si sposa bene con la nostra agricoltura che fa del legame al territorio, del paesaggio, della tutela ambientale e del turismo, soprattutto quello enogastronomico, i propri punti di forza. Cinzia Pagni, già presidente della Cia di Livorno e Vicepresidente nazionale Cia, è stata eletta presidente all’unanimità. Nella sua relazione introduttiva ha evidenziato alcuni dati che mettono in evidenza la grande presenza agricola nei due territori. Una presenza che, nonostante la crisi, dimostra la grande vitalità e l’intraprendenza del tessuto imprenditoriale agricolo. Sono presenti tutti i tipi di agricoltura, questo rende più complesso il lavoro di rappresentanza, ma anche più stimolante e coinvolgente. Cia Etruria opererà su un territorio che comprende 56 Comuni con una popolazione complessiva di 747.000 abitanti. La Sau, superficie agricola utilizzata, totale è di 115.000 ettari con circa 5.700 aziende agricole che vi operano. Ovviamente aziende agricole che vanno da superfici aziendali minime fino ai grandi possedimenti. Interessante rilevare la grande crescita dell’agricoltura biologica anche nelle Province di Livorno e Pisa. Sono infatti circa 37.000 gli ettari già bio o in conversione, pari al 32% della superficie coltivata. Tra i seminativi prevalgono ampiamente cereali e foraggere. Buona la presenza di coltivazioni industriali. L’ortofrutta è prevalentemente nella zona della ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?