Quotidiano Nazionale logo
3 feb 2022

Pista ciclabile chiusa da mesi "Diteci se ci sono pericoli"

Marcis (Cittadini in Comune) chiede trasparenza su eventuali agenti inquinanti "Serve subito chiarezza"

Emanuele Marcis del gruppo di Cittadini in Comune di Collesalvetti in consiglio comunale, ha presentato un’interpellanza per chiedere chiarimenti all’amministrazione comunale sulla sorte delle pista ciclabile ‘Ivo Mancini’ di Stagno che "dallo scorso 12 agosto è stata interdetta con un’ordinanza del sindaco Adelio Antolini - ha spiegato Marcis - perché sotto la sua pavimentazione (in occasione di alcuni lavori di scavo appaltati a luglio 2021 da Eni per l’oleoddoto della raffineria, ndr) furono rinvenute sostanze potenzialmente inquinanti" tra cui amianto, metalli pesanti e idrocarburi. Nell’interpellanza Marcis ha segnalato che gli annunciati "interventi per il piano di caratterizzazione richiesto da Arpat e Usl per vederci chiaro in questa vicenda, dovevano partire entro il 12 ottobre 2021. Invece fino ad oggi non è stato fatto nulla". "L’assessore ai lavori pubblici Mila Giommetti - ha riferito Marcis - ha risposto che a causa delle ultime piogge la falda acquifera sottostante la pista ciclabile si è innalzata, per cui al momento non è possibile intervenire". Marcis ha aggiunto: "Quando ho chiesto in quale momento sarà possibile fare i carotaggi, l’assessore Giommetti mi ha risposto forse a fine febbraio. Ne prendiamo atto e aspettiamo sviluppi"

Monica Dolciotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?