Lorenzo  Bacci
Lorenzo Bacci

Collesalvetti (Livorno), 7 novembre 2018 - La 'guerra’ ai furbetti è iniziata. E il primo punto è stato messo a segno dal comune di Collesalvetti. Nei giorni scorsi infatti il sindaco Lorenzo Bacci e la sua giunta avevano dichiarato guerra a quelle persone non residenti che, per un motivo o per un altro, sbarcano a Stagno e Guasticce per scaricare l’immondizia. Una ‘battaglia’ che l’amministrazione colligiana ha deciso di combattere attraverso l’installazione di una decina di telecamere di sorveglianza fisse sulle aree dove sono posizionati i cassonetti della spazzatura. Il perché è da ricercare nell’aumento smisurato, registrato nei mesi scorsi, di conferimenti effettuati proprio nei cassonetti del territorio di Collesalvetti. 
 
Una situazione che il sindaco Bacci ha deciso di non tollerare oltre. E così sono state installate le telecamere, posizionate nelle aree critiche. E i risultati non sono mancati. Due giorni fa infatti il primo ‘furbetto’ è stato intercettato dall’occhio elettronico e sanzionato. Ad annunciarlo lo stesso sindaco Lorenzo Bacci sulla sua pagina Facebook: «Preso! E uno! – ha scritto il primo cittadino colligiano – Siamo partiti con l’azione di contrasto mirato all’abbandono di rifiuti sul territorio comunale: non solo videocamere, già operative, ma anche lavoro di squadra tra Polizia Municipale, Ufficio Ambiente comunale, Rea e Collecoop per combattere questi comportamenti incivili. Nel caso specifico un furgone che nella giornata di lunedì ha pensato bene di scaricare lungo la via Delle Sorgenti in zona Nugola. Spargete la voce – ha concluso Bacci –: chi sbaglia, paga!».