Spiaggia di Vada
Spiaggia di Vada

Livorno, 12 febbraio 2019 - Entro la fine del mese verrà consegnato il cantiere e partiranno i lavori dell'appalto da oltre 1 milione per il ripascimento della spiaggia di Vada a Rosignano Marittimo (Livorno), colpita dall'erosione costiera. L'intervento durerà 184 giorni e includerà il periodo di interruzione previsto per consentire lo svolgimento della stagione balneare.

Prima della realizzazione vera e propria dell'opera dovranno essere eseguite alcune indagini archeologiche e la ricognizione del fondale per individuare l'eventuale presenza di ordigni bellici. Il progetto redatto dalla Regione prevede di riequilibrare il litorale fra le foci del fosso Vallecorsa e il fosso Circolare, modificando alcune opere di difesa esistenti, realizzando nuove scogliere e facendo avanzare la linea di riva tramite il ripascimento vero e proprio. Saranno dunque portati sull'arenile 17mila metri cubi di sedimenti e saranno posizionati dei massi su tre livelli che fungeranno da barriera.

"Si parte finalmente con un intervento che sappiamo molto bene quanto sia atteso dal territorio e dagli operatori turistici - spiega l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni -. Si tratta di lavori che hanno anche un'alta valenza ambientale dal punto di vista di difesa della costa perché sono il frutto di studi che hanno analizzato il fenomeno dell'erosione dal punto di vista storico, delle tipologie di intervento, delle cause e delle possibili soluzioni".

La Regione, nel biennio 2018-2019, ha stanziato 9,3 milioni per il recupero della costa toscana, andando a raddoppiare le risorse disponibili in precedenza. "Con particolare soddisfazione - conclude Fratoni - annunciamo quindi che sta per partire l'intervento di Vada, che è uno dei principali".