"Andrea era un giovane brillante velocista che correva in maglia amaranto. Non ci sono parole per descrivere il dolore per la perdita di un ragazzo così giovane. La Libertas tutta si stringe alla famiglia nel cordoglio e nel ricordo di Andrea". E’ il messaggio dei dirigenti della Libertas Atletica, società dove Andrea Matteucci praticava sport. È...

"Andrea era un giovane brillante velocista che correva in maglia amaranto. Non ci sono parole per descrivere il dolore per la perdita di un ragazzo così giovane. La Libertas tutta si stringe alla famiglia nel cordoglio e nel ricordo di Andrea". E’ il messaggio dei dirigenti della Libertas Atletica, società dove Andrea Matteucci praticava sport. È intervenuto anche Giovanni Giannone delegato provinciale del Coni: "Queste tragedie lasciano senza parole. Abbiamo perso un bravo ragazzo che aveva trovato nello sport, nell’atletica leggera la sua dimensione, la felicità, i compagni di allenamento, i risultati. Anche venerdì era al campo scuola ad allenarsi. Siamo tutti disperati e vicini alla sua famiglia". Francesco Gazzetti (consigliere regionale e padre di Alessandro uno degli amici di Andrea) sulla sua pagina Facebook ha scritto: "Siamo annichiliti dal dolore. Quando si spezza la vita di un ragazzo di 17 anni tutto si ferma. Livorno piange un’altra morte inaccettabile. Adesso l’unica cosa da fare è stringerci alla famiglia e ai genitori di questo splendido ragazzo che ci ha lasciato".

Ieri pomeriggio sul luogo dell’incidente gli amici di Andrea hanno appeso uno striscione con scritto "Sempre con noi ciao Gas". Anche il sindaco Luca Salvetti ha espresso parole di cordoglio per il tragico incidente che è costato la vita ad Andrea Matteucci. "Mi stringo ai familiari di Andrea in questo momento così triste come sindaco e come genitore. Tutta la città si stringe alla famiglia di Andrea, studente brillante e atleta promettente. Livorno piange ancora una volta per la scomparsa di un ragazzo vittima di un incidente stradale. Aumentare la sicurezza delle strade è uno degli obiettivi principali dell’amministrazione comunale perché tante vittime sono putroppo giovani".