Luisa Terzi e Marcello Murziani
Luisa Terzi e Marcello Murziani

Livorno, 12 marzo 2019 - Fondazione Livorno ha emesso il bando per le richieste di contributo nel settore “Volontariato, filantropia e beneficenza” per il 2019 con un plafond di 300mila euro. Anche quest’anno – l’iniziativa è una costante della Fondazione, fin dagli anni ’90 – la domanda di contributo dovrà essere presentata esclusivamente on-line, attraverso il sito www.fondazionelivorno.it nella sezione “attività e contributi”. Ieri pomeriggio in Sala Cappiello si è anche tenuto un open day di presentazione al quale tutti i rappresentanti di enti e associazioni interessati hanno partecipato per chiedere info sulle modalità di partecipazione e sui requisiti richiesti.

«La novità di quest’anno è la scelta di promuovere esclusivamente interventi all’insegna del ‘far rete’ – ha spiegato Marcello Murziani, vicepresidente di Fondazione Livorno – Una metodologia che sta producendo importanti sinergie. Non siamo solo ente distributore, ma partecipante e catalizzatore di progetti che vengono essenzialmente dal territorio provinciale. L’obiettivo è diventare pragmatici e adattarsi alle nuove condizioni al contorno del terzo settore. Pragmatismo che si estrinseca indicando condizioni attraverso bandi che non dovranno essere competitivi, ma in qualche modo collaborativi per arrivare a colpire un obiettivo in un certo settore. Che diventa comune. C’è innovazione nel trattare il sociale in questa maniera: si ascolta, si crea e ci si coordina per l’offerta». 
 
La procedura telematica è preceduta dall’accreditamento, ossia dalla registrazione on-line dell’utente. Sarà richiesto uno username e sarà generata in automatico una password (solo per il primo accesso). Poi i richiedenti dovranno compilare il modulo di richiesta on-line, e inviarlo telematicamente entro le 13 del 2 aprile 2019 (1° invio). Il modulo inviato telematicamente dovrà essere poi stampato e sottoscritto in originale dal legale rappresentante dell’ente, scansionato e trasmesso di nuovo alla Fondazione esclusivamente on-line, tramite il sito, sempre alla sezione “Attività e Contributi”, entro le 13 di venerdì 5 aprile (2° invio). «La Fondazione, eccezionalmente, – ha sottolineato Murziani – accetterà anche progetti pluriennali». «Gli obiettivi di quest’anno sono tre – ha consluso Luisa Terzi, segretario generale della Fondazione – ovvero l’integrazione all’assistenza specialistica scolastica 0-16 anni; interventi a favore di bambini e adolescenti a rischi; interventi a favore degli adulti disabili».
Irene Carlotta Cicora