Livorno, 26 settembre 2017 - Via libera del Consiglio regionale alla proposta di legge speciale della Giunta Rossi per le opere di ricostruzione a Livorno, in relazione all'alluvione dello scorso 9-10 settembre. Il testo e' stato approvato all'unanimità, e prevede 28 milioni di euro di stanziamenti: 20 dedicati alle opere di messa in sicurezza, altri 8 alla ristorazione dei danni subiti dalla popolazione.

"Vorremmo uscire da Livorno non solo avendo ricostruito quanto dobbiamo, ma con un patrimonio in piu': un livello di sicurezza maggiore", spiega il governatore della Toscana Enrico Rossi riferendo in assemblea regionale. Soddisfazione viene espressa anche dal segretario del Pd, Dario Parrini e dal vice segretario, Antonio Mazzeo.

"Abbiamo detto fin da subito che dopo la terribile ondata di maltempo che si era abbattuta su Livorno la priorita' era unire le forze e farsi carico, tutti insieme, ognuno secondo le proprie competenze, del dramma di un'intera comunita'- chiariscono-. Mettere in campo con urgenza provvedimenti mirati, dopo i danni tremendi del nubifragio. Governo e Regione lo hanno fatto, lavorando fianco a fianco, con l'obiettivo condiviso di sostenere una citta' ferita nel profondo".

La legge speciale approntata dalla Giunta, "va assolutamente in questa direzione". Complessivamente, fra i fondi ministeriali e quelli regionali Livorno riceve per far fronte all'emergenza maltempo 43,5 milioni di euro: "Risorse concrete e reali - insistono Parrini e Mazzeo -, per dare immediate risposte alle famiglie e alle imprese di un territorio cosi' tragicamente devastato dall'alluvione. Questa- concludono- e' la strada su cui proseguire senza indugio"