Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

’Giorni felici’ di Beckett al Teatro Solvay

Stasera alle 21.15 va in scena al Teatro Solvay di Rosignano, nell’ambito della stagione teatrale organizzata dal Comune con Fondazione Toscana Spettacolo e Armunia, ‘Giorni felici’ di Samuel Beckett, uno spettacolo di Massimiliano Civica con la traduzione di Carlo Fruttero. Protagonisti Roberto Abbiati e Monica Demuru, scene Roberto Abbiati e costumi Daniela Salernitano. In scena una donna sepolta dentro un monticello di sabbia, prima fino al busto, poi fino al collo. Suo marito Willy vive in una cavità del cumolo di sabbia, alle spalle della moglie. Lo spettacolo inizia, la donna, Winnie, si sveglia al suono di un campanello, sorride e dice: "Un altro giorno divino". E affronta una nuova giornata, provando a cavarsela e ad essere felice, come facciamo tutti. Se Winnie non fosse sepolta in quel monticello di sabbia, Giorni felici potrebbe benissimo essere una commedia all’italiana sulla vita di coppia. Quel monticello di sabbia è il colpo di genio di Beckett, quello che permette agli spettatori di scorgere l’assurdità della commedia dei nostri giorni felici. Nel ruolo di Winnie si sono cimentate molte grandi attrici, e i massimi registi. Prevendita biglietti solo tramite circuito Ticketone. E oggi al Teatro Solvay dalle ore 18.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?