Quotidiano Nazionale logo
7 gen 2022

La città ricorda il poeta Giorgio Caproni

Oggi a Villa Fabbricotti un evento culturale per celebrare i 110 anni della sua nascita

Il poeta Giorgio Caproni è. nato a Livorno il 7 gennaio del 1912. Oggi alle 18 alla biblioteca Guerrazzi di Villa Fabbricotti verranno declamati i suoi versi
Il poeta Giorgio Caproni è. nato a Livorno il 7 gennaio del 1912. Oggi alle 18 alla biblioteca Guerrazzi di Villa Fabbricotti verranno declamati i suoi versi
Il poeta Giorgio Caproni è. nato a Livorno il 7 gennaio del 1912. Oggi alle 18 alla biblioteca Guerrazzi di Villa Fabbricotti verranno declamati i suoi versi

A 110 anni dalla nascita del poeta Giorgio Caproni, nato a Livorno il 7 gennaio del 1912, il Comune di Livorno e la Cooperativa Itinera dedicano un omaggio al celebre concittadino attraverso undici testimonianze poetiche. Oggi alle 18 nella cornice della Biblioteca Labronica Francesco Domenico Guerrazzi di Villa Fabbricotti, già sede della mostra temporanea ‘Dante Alighieri – sta come torre ferma’ dedicata al Sommo poeta, undici artisti si cimenteranno in alcune letture delle opere più celebri di Giorgio Caproni. A declamare le poesie saranno Giorgio Algranti, Ilaria Ballantini, Emanuele Barresi, Alessia Cespuglio, Laura Cini, Aldo Galeazzi, Simone Lenzi, Annalisa Matarazzo, Carlo Neri, Luca Salemmi e Eleonora Zacchi. Il professor Lorenzo Greco farà un breve ritratto del celebre poeta concittadino. Nella biografia di Caproni viene ricordato anche il primo incontro con la ‘Divina Commedia’ dantesca, che viene di nuovo riproposta in questa occasione. Il padre, quando ancora risiedevano a Livorno, comprava la celebre opera a dispense in edicola, con le splendide illustrazioni di Doré. A proposito di Livorno scrisse Caproni durante la maturità: "Esisterà sempre, finché esisto io, questa città, malata di spazio nella mia mente, col suo sapore di gelati nell’odor di pesce del Mercato Centrale lungo i Fossi e con l’illimitato asfalto del Voltone (un’ellisse contornata di panchine bianche e in mezzo due monumenti, alle cui grate di ferro sul catrame io potevo vedere, sotto il piazzale immenso schiacciando ad esse il viso fino a sentire il sapore invernale del metallo l’acqua lucidamente nera transitata dai becolini pieni di seme di lino)". L’evento sarà ripreso e trasmesso in differita dalla piattaforma youTube Livù. Per partecipare è consigliata la prenotazione: contattare la Biblioteca Labronica allo 0586-824511, la Coop Itinera allo 0586-894563. L’accesso alla mostra sarà consentito ai visitatori con green pass ss (in formato digitale o cartaceo) più un documento ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?