Piombino, ritrovato nei boschi un mini-arsenale con tanto di fucile a canne mozze

La polizia è intervenuta con 20 agenti. Si indaga per risalire ai possessori delle armi

Sono intervenuti 20 agenti. Le indagini sono in corso
Sono intervenuti 20 agenti. Le indagini sono in corso

Livorno, 18 gennaio 2024 – Un fucile da caccia a canne mozze, 51 cartucce, due coltelli, una videocamera e cinque telefoni cellulari sono stati scoperti e sequestrati dalla polizia a Piombino tra la vegetazione dei boschi della frazione Fiorentina, tutto probabilmente abbandonato in fretta e furia da malintenzionati che sono rimasti allarmati dai successivi sopralluoghi.

La polizia ha agito in forze, 20 uomini e donne. Il ritrovamento del mini-arsenale è importante perché quanto trovato nascosto fa ipotizzare l'uso illecito di tali materiali. Indagini sono state avviate per risalire ai possessori delle armi