Rapina a mano armata in un negozio di Venturina, un arresto

Il colpo a fine dicembre, i carabinieri hanno individuato il sospettato in provincia di Brescia

Carabinieri (foto di repertorio)
Carabinieri (foto di repertorio)

Venturina (Livorno), 6 gennaio 2024 – E’ finito in carcere il 33enne sospettato di essere l’autore della rapina a mano armata commessa il 28 dicembre nel negozio di abbigliamento “Fiorella” in via dell’Unità a Venturina Terme.

L’uomo aveva agito a volto scoperto, con un’azione fulminea, e mostrando il calcio di una pistola che teneva nel giubbotto aveva minacciato la titolare, facendosi consegnare l’incasso. Il malvivente era poi fuggito con circa 1.600 euro.

I carabinieri di Venturina Terme hanno dato esecuzione stamani all’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del 33enne; decisive le testimonianze per ricostruire l’identikit del rapinatore. Il gip di Livorno aveva emesso alcuni giorni fa un ordine di carcerazione e alla fine il 33enne è stato individuato a Rudiano (Brescia), dove risiede. I militari, dopo averlo raggiunto con l’ausilio dei colleghi del posto, l’hanno arrestato e portato in carcere a Brescia.