Antonio Filippini quando giocava nel Livorno
Antonio Filippini quando giocava nel Livorno

Livorno, 25 novembre 2019 - La notizia arriva in serata: Roberto Breda affiancato da Antonio Filippini come collaboratore tecnico. È questa la soluzione per la panchina del Livorno partorita ieri sera poco prima delle 22, al termine di una giornata a dir poco infuocata. Il tutto quando sembrava che la soluzione più probabile fosse l’esonero del tecnico trevigiano con squadra affidata a Paolo Tramezzani.

I tifosi hanno vissuto una giornata da fibrillazione pura inseguendo voci e ipotesi, nomi e speranze. Tutto mentre a Genova si svolgeva una lunga riunione tra Aldo e Roberto Spinelli con il ds Signorelli, quindi una serie di consultazioni con varie alternative sul tavolo. Tra queste Zeman, subito scartata alla richiesta di un compenso da 30.000 euro al mese. Niente Pillon. Tra i papabili pure Francesco Calzona, storico vice di Maurizio Sarri.

Nel pomeriggio c’è stato un incontro diretto con Paolo Tramezzani e alla fine un accordo di massima sarebbe stato anche raggiunto. Ma Tramezzani ha qualche problema nello svincolarsi dall’Apoel Nicosia. Breda è stato così convocato a Genova per l’ora di cena: il presidente Spinelli gli ha proposto di andare avanti, affiancandogli però Antonio Filippini come collaboratore tecnico. Breda alla fine ha accettato la soluzione.

Igor Vanni

APPROFONDIMENTI E RETROSCENA SU 'LA NAZIONE LIVORNO' IN EDICOLA il 26 NOVEMBRE