Quotidiano Nazionale logo
27 feb 2022

Atletico Cenaia-US Livorno 1-1, Vantaggiato evita la debacle amaranto

L'attaccante salva gli ospiti con una punizione al 95esimo. Cenaia avanti con Puccini al 37esimo. Le pagelle

filippo ciapini
Sport
U.S. LIVORNO CALCIO 1915 VS CENAIA 3-2
Vantaggiato in azione (Foto Novi)

Santa Croce sull'Arno (Pisa), 27 febbraio 2022 - Finisce in pareggio la gara tra Atletico Cenaia e Unione Sportiva Livorno. Al ‘Masini’ di Santa Croce sull’Arno gli amaranto recuperano un punto grazie a una punizione magistrale di Vantaggiato al 95esimo. Una partita non bellissima quella della squadra di Buglio che subisce la rete dello svantaggio alla mezz’ora del primo tempo con Puccini, abile a sfruttare un’incertezza di Palmiero.

Per oltre un’ora il Livorno subisce gli attacchi dei padroni di casa provando a reagire con sterili occasioni da rete. Mazzoni è chiamato più volte a compiere parate importanti evitando una clamorosa debacle. È però grazie all’ingresso di Torromino che la squadra sale in cattedra e inizia a macinare terreno schiacciando gli avversari nella propria metà campo. È così che, dopo dieci minuti di assedio, riescono a pareggiare grazie al Toro di Brindisi. Un pareggio che sta stretto ma, vista la sconfitta della Cuoiopelli, permette agli amaranto di guadagnare un prezioso punto in classifica. La distanza tra le due squadre adesso è di cinque punti.

Atletico Cenaia (3-5-2): Serafini; Signorini, Fariello, Malara; M. Rossi, Puccini, Freschi, Arapi (65' G. Rossi), Papini; Remedi (89' Fornaciari), Cutroneo. A disposizione: Simoncini, Cecchetti, Tammaro, Carlucci, Matteoli, Degli Esposti, Cosi. All. Macelloni
Livorno (4-2-3-1): Mazzoni; Palmiero (60' Giuliani), Giampà, Russo, Franzoni; Luci, Gargiulo (76' Apolloni); Pecchia (70' Petronelli), Bellazzini (45' Durante), Frati (54' Torromino); Vantaggiato. A disposizione: Pulidori, Panebianco, Ghinassi, Gelsi. All. Buglio
Reti: 37' Puccini, 95' Vantaggiato
Arbitro: Stefano Re Depaolini di Legnano
Note: angoli 3-2, ammoniti Fariello, Giampà, Serafini, Torromino, Giuliani, Puccini

LE PAGELLE

Mazzoni 6.5: Evita un punteggio decisamente più rotondo. Compie parate importantissime.
Palmiero 5: Il rientro in campo è horror, scivola sulla rete avversaria. Viene saltato continuamente. (Dal 60’ Giuliani 6: Prestazione sufficiente).
Giampà 6: Regge e vince il confronto con Remedi. Fisicamente è un muro.
Russo 6: Chiude alla perfezione nelle numerose occasioni pericolose.
Franzoni 6: Senza infamia e senza lode, sta crescendo in maniera esponenziale.
Gargiulo 5.5: Gli manca il mordente, cala vistosamente nel secondo tempo. Da un calciatore come lui ci aspettiamo più geometrie. (Dal 76’ Apolloni sv).
Luci 5.5: Sottotono, non fa la differenze come ha fatto nelle prime due partite.
Frati 6: Nel primo tempo è il più pericoloso, calciatore dinamico. (Dal 54’ Torromino 6.5: Entra e dà vivacità alla squadra. Il suo ingresso è stato fondamentale).
Bellazzini 5: Alterna giocate di qualità a momenti bui. Molto lento e poco incisivo. (Dal 45’ Durante 5.5: Spreca malamente un’occasione colossale, non sfrutta a pieno le sue caratteristiche).
Pecchia 6: Tanta grinta al servizio della squadra, bene. (Dal 70’ Petronelli sv).
Vantaggiato 6.5: Provvidenziale, come sempre. La punizione da Oscar salva l’US Livorno da una clamorosa sconfitta.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?