Quotidiano Nazionale logo
16 gen 2022

Ghinassi, come si può rinascere a Livorno

Seconda giovinezza per il difensore che è diventato uno dei cardini del reparto. "La svolta è stata la sconfitta con il San Miniato"

Tommaso Ghinassi, 34 anni difensore centrale: una sicurezza
Tommaso Ghinassi, 34 anni difensore centrale: una sicurezza
Tommaso Ghinassi, 34 anni difensore centrale: una sicurezza

Giocare con la voglia di un ragazzino, sfruttare l’esperienza per godersi e lottare per una maglia con un determinato peso specifico. È quello che sta facendo Tommaso Ghinassi, difensore centrale con una bella carriera alle spalle. Adesso la sua vita calcistica lo ha portato a vestire l’amaranto e tra aspettative e stupore, il classe 1987 ha scoperto un nuovo lato di sé. "Non si smette mai di imparare", il 34enne fiorentino ha capito che, mai come a Livorno, frase più vera non possa esistere. Ghinassi, è soddisfatto fino adesso? "Siamo sempre a metà percorso e tanto da fare, stiamo rispettando le aspettative e non era assolutamente scontato". Quali sono stati i suoi timori alla firma? "Quella di non vincere, devi conviverci e la devi trasformare in un punto di forza. Un conto è giocare contro il Livorno perché fai la partita della vita due volte, un’altra è doverlo fare tutte le domeniche. Quando uno accetta di venire a Livorno sa che è così, esci dal sottopassaggio e giochi in uno stadio vero". Che aspettative aveva? " Mi aspettavo tanto, ma non così. Quello che mi ha fatto meravigliare è la percezione che la gente ha per questi colori e per questa squadra. Sapevo di trovare una piazza importante, ma non un attaccamento del genere". Il suo reparto è molto delicato, quando si è reso conto che stava cambiando qualcosa? "Dopo il San Miniato, lì abbiamo capito cosa volesse dire perdere una partita con questa maglia. Nelle difficoltà o escono fuori grandi gruppi o va tutto a rotoli. Lì abbiamo trovato un equilibrio che prima non avevamo. Lei si è tolto pure la soddisfazione di segnare sotto la Nord… In casa, a Perignano e contro la Cuoiopelli. Sono stati gol che hanno portato punti alla squadra, fatto con tutte quelle persone sinceramente è una cosa ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?