Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Livorno, prova del nove con la Cuoiopelli

Nel turno infrasettimanale gli amaranto affrontano una diretta inseguitrice. Il risultato potrebbe segnale la svolta del campionato

L’allenatore del Livorno Giuseppe Angelini non intende fare esperimenti, ma puntare sulle sicurezze della squadra per una partita decisiva
L’allenatore del Livorno Giuseppe Angelini non intende fare esperimenti, ma puntare sulle sicurezze della squadra per una partita decisiva
L’allenatore del Livorno Giuseppe Angelini non intende fare esperimenti, ma puntare sulle sicurezze della squadra per una partita decisiva

Non sarà una partita come le altre quella tra US Livorno e Cuoiopelli. La gara di questa sera alle 20.30 vede gli amaranto sfidare una diretta concorrente alla vittoria del campionato. Chi arriva al Picchi infatti si trova a -7 punti dalla squadra di mister Angelini e, sempre rimasta in scia nel corso della stagione, proverà a fermare i padroni di casa. Questa settimana però sarà davvero decisiva per le sorti del campionato perché, subito dopo la Cuoiopelli, ci sarà la delicata partita contro il San Minato, secondo. Un momento dove servirà tirare fuori gli attributi: "Saranno due gare determinanti per entrambe le squadre – ha detto il tecnico Angelini – Contro il Certaldo abbiamo avuto un dominio che non c’era mai stato prima. Voglio dare continuità perché per migliorare ci vuole del tempo. In questo momento, diventa difficile rischiare e dobbiamo ripartire dalle semplici giocate". Ecco quindi che ‘Squadra che vince non si cambia’. Gli amaranto si schiereranno quindi con il consueto 4-2-3-1 composto da Mazzoni tra i pali, Ghinassi e Giampà si accomoderanno al centro della difesa supportati da Panebianco e Franzoni sugli esterni. A centrocampo ancora avanti con Luci e Gargiulo mentre, sulla trequarti, Pecchia, Bellazzini e Torromino saranno confermati dal primo minuto. In attacco, in attesa del recupero di Ferretti, Vantaggiato è intoccabile. "Dal punto di vista atletico non ci sono problemi e anche le nostre statistiche lo confermano – ha aggiunto Giuseppe Angelini – Non posso fare esperimenti perché tutti sappiamo quale è il nostro obiettivo. Dovremo essere bravi a muoverci senza palla per non dare riferimenti agli avversari. Più passa il tempo maggiore è la mia conoscenza delle singole individualità dei calciatori". Insomma, il tecnico amaranto ha le idee molto chiare non solo sulla formazione anti-Cuoiopelli, ma anche sull’approccio tattico e mentale che i suoi ragazzi dovranno avere. Non resta altro che aspettare questa sera per vedere se il Livorno potrà dare uno strappo decisivo al campionato.

La probabile formazione

US Livorno (4-2-3-1): Mazzoni; Franzoni, Russo, Ghinassi, Panebianco; Luci, Gargiulo; Pecchia, Torromino, Bellazzini; Vantaggiato. All. Angelini

Cuoiopelli (4-3-3): Lampignano; Accardo, Balduini, Bagnoli, Martinelli; Zocco, Cornacchia, Borselli; Rossi, Falchini, Dal Poggetto. All. Marselli

Per quanto riguarda le altre squadre, gare alle 14.30: il Picchi gioca in trasferta contro il Tuttocuoio e il Piombino ospita il Certaldo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?