Quotidiano Nazionale logo
18 mar 2022

"Una partita giocata bene" Angelini felice del Livorno

"Contro la Cuoiopelli poteva bastare un pari, ma non ci siamo accontentati e abbiamo cercato la vittoria con impegno e cuore: è quello che voglio"

L’allenatore Angelini
L’allenatore Angelini
L’allenatore Angelini

Finalmente torna il sole sull’Armando Picchi che, nella notturna di mercoledì, ha vinto e dominato una partita tutt’altro che scontata. Una prestazione maiuscola fatta di possesso palla, tanti tiri e una squadra compatta e solida. Questi sono gli amaranto tanto voluti dai tifosi che, dopo il triplice fischio, li hanno ‘abbracciati’ con un’ovazione sotto la Curva Nord. "Sono stati bravissimi perché sono riusciti a mettere in pratica fin da subito tutto quello provato in allenamento – ha detto un soddisfattissimo Giuseppe Angelini al termine del match – Nonostante qualche difficoltà nei primi venti minuti abbiamo immediatamente preso le misure. Forse avremmo dovuto chiuderla prima e il punteggio finale sarebbe stato più largo". Una vittoria, quella contro la Cuoiopelli, che non solo danno morale all’intero gruppo ma che, da un punto di vista di classifica, permetto all’US Livorno di allungare sulla terza posizione. "Guardando la classifica qualcuno avrebbe potuto pensare che saremmo scesi in campo per speculare visto che anche un pareggio poteva andarci bene, invece abbiamo giocato per vincere – ha continuato – Ecco, questo tipo di atteggiamento è quello che mi è piaciuto di più. Voglio vederli tutte le partite così". Le reti di Vantaggiato e Torromino e la prestazione maiuscola di Bellazzini e Luci hanno fatto tornare il sorriso e la retta via anche ai giocatori di qualità: "Non c’entrano niente con la categoria, da questo punto di vista ci possiamo divertire. Da esterno quando mi ha chiamato il Livorno pensavo avesse già vinto il campionato – ha poi concluso Angelini facendo però un piccolo appunto – "Abbiamo ancora tantissimi margini di miglioramento. Bisognerà lavorare sui movimenti senza palla, mantenendo questa mentalità di mantenere sempre in mano il pallino del gioco.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?