La camera ardente allestita per Andrea Matteucci (foto Novi)
La camera ardente allestita per Andrea Matteucci (foto Novi)

Livorno 30 giugno 2020 - Da mezzogiorno le spoglie di Andrea Matteucci, 17 anni, morto domenica notte dopo essere stato travolto da un'auto mentre percorreva via dei Pensieri tornando a casa sul suo scooter, sono al cimitero della Misericordia per l'ultimo saluto di amici e familiari. La cerimonia funebre è prevista per mercoledì mattina alle 10 alla chiesa di San Jacopo, vicino al mare che tanto amava.

Intanto si terrà mercoledì, nel giorno dei funerali, l'udienza di convalida dell'arresto per la studentessa universitaria di 22 anni che domenica notte alla guida della sua auto, positiva all'alcol test, ha travolto Andrea in sella allo scooter in via dei Pensieri. Per lei l'accusa è di omicidio stradale aggravato.

Andrea Matteucci, giovane promessa dell’Atletica Libertas Runners

L'incidente che è costato la vita a Gas, così lo chiamavano gli amici, ha lasciato sgomenta la città. Ha sprofondato nel dolore più insopportabile i genitori e il fratello minore, i compagni di scuola (era alunno del Liceo Scientifico Enriques dove era passato dalla III alla IV con la media del 9) e dello sport (correva per la Atletica Libertas Runners che presiede Giovanni Giannone) e gli amici e coetanei. Proprio i ragazzi della sua cerchia da lunedì si recano in pellegrinaggio sul luogo dell'incidente dove hanno lasciato i loro striscioni con scritto "sempre con noi ciao Gas" il ragazzo che correva come il vento sui 100 metri piani.

M.D.