Tonfo Libertas: la spunta Cassino in casa per 85-78

Brusco arresto degli amaranto dopo la vittoria nel derby. In trasferta contro la Virtus si interrompe la striscia positiva di risultati della truppa di Andreazza

Il tecnico della Libertas Andreazza
Il tecnico della Libertas Andreazza

Livorno, 13 gennaio 2024 - Tonfo della Libertas che inaspettatamente cade a Cassino, battuta 85-78 dalla Virtus nella prima partita del girone di ritorno della regular season. Dopo l’entusiasmo e l’adrenalina del derby vinto settimana scorsa contro i cugini-rivali della Pielle, brutta prestazione degli uomini di Andreazza sul parquet del PalaVirtus. Brava Cassino a sfruttare nel quarto quarto la poca incisività offensiva della Akern, piazzando l’allungo decisivo nell’ultimo tempino con i suoi uomini migliori (Dincic, Del Testa e Gay, tutti e tre in doppia cifra), dopo una partita sostanzialmente equilibrata, con nessuna delle due squadre in grado di spaccare la partita con parziali decisivi. 

STARTING FIVE

VC: Gay, Bassi, Milosevic, Teghini, Moreaux. LL: Williams, Ricci, Lucarelli, Fratto, Fantoni.

1QT (19-16) Primi due punti della partita sono di Cassino, con il 2/2 dalla lunetta. 2-5 Libertas nel giro di un minuto, con Ricci protagonista in transizione. Parziale di 0-8 con la tripla di Williams. Avvio solido della Libertas dopo 3’. Brutta palla persa da Fantoni a metà campo e Gay ne approfitta per appoggiare la palla del 4-8. Ritorno con la rete che si muove per Maurizio Del Testa: due triple dei padroni di casa per il 10-10, con un parziale di 6-0, a metà frazione. Contro parziale di 0-4 per la LL, complice l’ingresso in campo del giovane Allinei (10-14). Primo quarto che scorre via equilibrato, con Cassino che risponde colpo su colpo ai canestri LL (15-16), fino al primo vantaggio Cassino dopo l’avvio (17-16). Punteggio dopo 10’ di gioco 19-16 per Cassino.

2QT (36-43) Retina che si muove per Cassino alla ripresa del gioco con la tripla non contestata di Dincic che porta la Virtus sul 22-16. Vitali i due punti a referto con Tozzi per la LL (22-18). Ancora Dincic protagonista in penetrazione segna il canestro del +6 (24-18), che costringe coach Andreazza a chiamare il time out, a sette minuti dall’intervallo lungo. Escono bene gli amaranto con ancora Tozzi a segno (24-20). Lucarelli sgomita in area avversaria e gioca d’esperienza piazzando il canestro del -4 (26-22), costringendo coach Auletta a chiamare il time out, giunti a metà frazione. Back door che funziona alla ripresa del gioco tra Fantoni e Ricci (26-24). Pareggia 26-26 la LL, che comincia ad alzare i ritmi della partita con Lucarelli al minuto 16’. Partita che prosegue sul filo dell’equilibrio. Bellissima la tripla di Allinei in arresto e tiro  a cui si somma il canestro con fallo di Ricci (34-39). Tripla di tabella clamorosa di Fratto che perfeziona una giocata ben organizzata da Andreazza grazie al provvidenziale time out chiamato a una manciata di secondi dall’intervallo (36-43). Punteggio dopo 20’ 36-43 e Libertas sul +7.

3QT (61-61) Riprende il gioco e il terzo quarto è scandito da un continuo botta e risposta tra le due squadre, con la partita entra nel vivo. Libertas che tiene sempre sotto controllo il vantaggio e il distacco sul +5 da Cassino. Poi però la Virtus a metà frazione rientra coi canestri di Dincic, le triple di Del Testa fino al pareggio e al sorpasso di Moreaux (51-49, 9-0 di parziale). Riacciuffa il pareggio la LL con il play Bargnesi (51-51). Stupendo taglio di Lucarelli in area e assistito da Fratto piazza il reverse del 54-54 al minuto 26’. Torna avanti la LL con la tripla di Lucarelli dopo lo scarico di Fratto ad aprire il campo (54-56). Punto a punto procede il terzo quarto: Teghini piazza la tripla di Cassino che vale il 59-58. Risponde la Libertas con l’affondo vincente di Bargnesi con fallo che vale il gioco da tre (59-61). Giusto sulla sirena, Dincic resiste al contatto con Fantoni e appoggia la palla del 61-61. Punteggio dopo 30’ 61-61.

4QT (85-78) Tripla solo-rete per Luca Tozzi a inizio quarto quarto (61-64), a cui segue il facile appoggio al vetro di Fantoni (61-66): coach Auletta costretto a chiamare time out per Cassino. Esce benissimo dal time out la Virtus con una combinazione che porta alla tripla del -2 (64-66). Triglia mette la seconda tripla consecutiva dall’angolo, con Cassino che torna avanti di una lunghezza (67-66). Stavolta è Andreazza a chiamare time out. Apre il campo bene la Libertas e l’asse Tozzi-Allinei funziona benissimo: assist del primo, tripla del secondo al 35’ (67-70). Entrati negli ultimi 5’ di gara ogni possesso comincia a farsi pesante, e la palla a scottare. Moreaux si fa tutto il campo e affonda in penetrazione entrati nel minuto 38’ (72-72), con Andreazza che chiama time out. Canestrone di Fantoni usciti dal time out che segna da spalle a canestro (72-74). Cassino pareggia di nuovo dalla lunetta (74-74). Fratto risponde immediatamente sotto le plance (74-76) e coach Auletta chiama il nuovo time out con 1’26” sul cronometro. Si è acceso Gay per Cassino, piazza due triple di fila che ribaltano tutto (80-76). Inevitabile il time out chiamato da Andreazza. Attacco che non si concretizza alla ripresa. Fischiato un fallo tecnico a Fantoni: Gay dalla lunetta segna il libero (81-76). Lo stesso accade con Bargnesi, uscito dal campo per somma di falli. Dalla lunetta Gay fa 2/2 (83-76). Ricci penetra e resiste al contatto (83-78). Time out Cassino a 10” dalla sirena. Rimessa, Cassino, fallo di Fratto e Cassino a segno dalla lunetta con il solito Gay (85-78). Punteggio dopo 40’: Cassino 85, Libertas 78.