Livorno, il 2024 comincia nel peggiore dei modi: al “Picchi” vince il Poggibonsi 0-1

Debacle degli amaranto a secco di idee, di gioco e di punti. Fischi dei tifosi. Favarin a rischio

Il Livorno che ha perso in casa contro il Poggibonsi (Foto Novi)
Il Livorno che ha perso in casa contro il Poggibonsi (Foto Novi)

Livorno 7 gennaio 2024 – Clamorosa debacle per l’Unione Sportiva Livorno 1915 che inizia il 2024 nel peggiore dei modi con una brutta sconfitta casalinga. Allo stadio Armando Picchi passa il Poggibonsi (0-1) grazie a una rete di Bigozzi a inizio secondo tempo.

Senza idee e gioco gli amaranto che non si sono praticamente mai resi pericolosi se non con una clamorosa occasione di Tenkorang nel primo tempo che, a tu per tu con il portiere, ha sbagliato tempistiche scegliendo il dribbling invece che il tiro diretto. A piovere sul bagnato poi l’infortunio di Cesarini, uscito al decimo minuto in barella per un sospetto, e purtroppo grave, infortunio al ginocchio.

Mister Favarin opta per il consueto 3-5-2 con Valerio Biagini in porta seguito dalla difesa a tre composta da Andrea Fancelli, Duccio Brenna e Ivan Savshak. A centrocampo, sugli esterni Pietro Carcani e Felipe Curcio mentre al centro Andrei Tanasa, Giulio Giordani e Niccolò Nardi. In attacco la coppia formata da Alessandro Cesarini, con la fascia di capitano al braccio, e il neo acquisto James Tenkorang. Tanto possesso palla per gli amaranto nei primi minuti di gioco senza però creare occasioni nitide da gol. Al decimo minuto subito un problema per l’US Livorno che perde Cesarini, uscito in barella, per un sospetto infortunio al ginocchio, al suo posto Cori. Provano ad aumentare i giri gli amaranto con Nardi e Tenkorang, ma gli attacchi sono poco pericolosi.

Le foto Novi

Alla mezz’ora il punteggio è ancora a reti bianche e la partita fatica a impennarsi. Gli amaranto poi faticano a trovare una manovra di gioco fluida e concreta con gli ospiti invece che sfiorano il vantaggio con Vitiello. A fine primo tempo il Livorno sfiora la rete con un’occasione clamorosa divorata da Tenkorang che, solo davanti al portiere, sbaglia opzione scegliendo il dribbling invece che il tiro. Il primo tempo si conclude tra i fischi del pubblico e, soprattutto, senza emozioni particolari con il rammarico dell’occasione del neo acquisto 23enne.

La ripresa riparte con il vantaggio del Poggibonsi con Bigozzi che, al minuto 48, appoggia a porta vuota un passaggio perfetto di Vitiello. La rete ospite nasce da un brutto pallone perso a centrocampo del Livorno da parte di Nardi che, di fatto, regala il contropiede tramutato in gol. La timida reazione del Livorno fa prendere coraggio al Poggibonsi che si organizza e riparte con Vitiello che, scattata l’ora di gioco, sfiora la rete con un tiro che termina alto di pochissimo. Gli amaranto continuano a provarci ma senza risultato con il pubblico che, al 75esimo, inizia a rumoreggiare con fischi e cori indirizzati contro la squadra di mister Giancarlo Favarin.

Gli amaranto non si arrendono alla sconfitta e tentano il tutto per tutto anche con i nuovi innesti senza riuscire a pungere. Gi ultimi assalti infatti sono sterili e la partita finisce con una sconfitta amarissima per iniziare nel peggiore dei modi il girone di ritorno.

Il tabellino

US Livorno (3-5-2): Biagini; Fancelli (60' Goffredi), Brenna, Savshak (66' Menga); Carcani, Nardi, Tanasa, Giordani, Curcio; Cesarini (14' Cori), Tenkorang (60' Sabattini). A disposizione: Albieri, Luci, Sabattini, Schiaroli, Luis Henrique, Brisciani. All. Favarin.

Poggibonsi (4-3-1-2): Pacini; Cecconi (78' Cecchi), Borri, Martucci, Di Paola; Marcucci (82' Barbera), Mazzolli, Camilli; Bigozzi (69' Rocchetti); Vitiello (93’ Gistri), Purro (69' Bellini). A disposizione: Di Bonito, Iania, Gistri, Corcione, Coriano. All. Calderini.

Arbitro: Rossini di Torino.

Marcatore: 48' Bigozzi.

Note: angoli 8-2, ammoniti Martucci, Brenna e Giordani, recupero 6' e 5’, spettatori 2.148.

di Filippo Ciapini